Quando frequentavo l’università e studiavo marketing, era un must farlo dal più grande e grosso manuale che io abbia mai avuto l’onore di incontrare: Marketing Management di Philip Kotler.
All’interno studiavi i passi per costruire una strategia di marketing vincente. In principio l’analisi interna, della tua azienda, dei tuoi prodotti, dei tuoi punti di forza e dei tuoi punti di debolezza e poi l’analisi esterna, il mercato, i competitors, le opportunità, le minacce e così via sino ad arrivare al controllo dei risultati.
La parte che ho sempre preferito era quella che spiegava le 4p del marketing: Product, Price, Promotion e Place (nell’ordine Prodotto, Prezzo, Promozione e Distribuzione).
Questo articolo non vuole essere un mero resoconto delle mie immature esperienze universitarie, né starò qui a parlare di cosa Kotler volesse dire, quando elencando tutte le leve del marketing, asseriva quanto potessero determinare il successo per un’impresa se opportunamente armonizzate nel loro uso.
Da ormai 10 anni sono nell’affascinante mondo del marketing, e le mie p si sono ridotte a 3, assolutamente lontane da quelle studiate durante la mia giovane età, ma che ritengo necessarie ricordare a tutte le imprese che vogliono attivare un efficace azione di promozione sul mercato.

PERSONALIZZARE

Social, Mail marketing, Newsletter, Blog, etc etc tanti sono gli strumenti oggi che un’azienda ha a disposizione per comunicare con i suoi clienti. Ma signori, permettetemi di dire, che nulla c’è di più bello al mondo che sentire pronunciare il proprio nome. Se un’azienda mi chiedesse se voglio acquistare i suoi servizi, o i suoi prodotti, e se me li proponesse in linea con i miei gusti e le mie tendenze, mostrando di conoscermi… beh la reazione sarebbe solo una: WOW!
Personalizzare oggi è un modo per essere differenti dagli altri, e per fidelizzare ancor di più la tua clientela, coccolarla, diventare uno di famiglia.

PERVADERE

Che bel verbo, io lo adoro. Esprime un lento lavoro di presenza intima, cosa c’è di più intimo della vita dei nostri clienti? Esserci e poter contare su di noi. Dare loro modo di trovarci ovunque possano aver bisogno di noi. Il web ci può aiutare moltissimo e con un budget davvero irrisorio. Google Business, Facebook, Linkedin, e potrei elencarne ancora e ancora. Facciamoci trovare da chi ci cerca, ma anche da chi non ci conosce. Cito dal dizionario “Pervadere: Diffondersi in un ambiente in modo da riempire l’atmosfera”. Penso sia quello che ogni donna e uomo del marketing sogni per la sua azienda…

PERMANERE

Non tutte le campagne hanno successo. Anche i più grandi pubblicitari e conoscitori del mercato hanno commesso qualche errore. Tuttavia ciò non li ha fermati. La lentezza nell’ottenere risultati è una regola per il marketing, eppure, vivendo in un mondo veloce, ci illudiamo che questi debbano arrivare in tempi brevi, e molliamo. Bisogna invece permanere, mantenere una posizione e con costanza e determinazione continuare a far campagne senza abbatterci, perché c’è una grande verità che ho imparato a non ignorare in nessuna sfera della mia vita: le cose lente, mettono radici più profonde.

Buon Marketing a tutti!

Maria Carla La Mantia
Responsabile Marketing OSM Value

Se l’articolo ti è piaciuto e necessiti di supporto per rivedere le tue strategie o le tue campagne di marketing compila il form che segue…

Il tuo nome (richiesto)

La tua Azienda (richiesto)

Città (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero (richiesto)

INFORMATIVA PRIVACY

 Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) Link a Informativa Privacy

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

 presto nego il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità riportata di seguito:
1. Creazione della banca dati per comunicazioni di carattere commerciale (Marketing) anche attraverso sistemi automatizzati (fax, sms, email) (art.6 par 1 – lettera a) del Regolamento) e alla sua conservazione per 3 anni dall’ultimo rapporto intercorso;

 presto nego il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità riportata di seguito:
2. Cessione dei dati ai contitolari (rete di imprenditori e clienti) (art.6 par 1 – lettera a) e alla loro conservazione in base alle finalità autorizzate.;