Quando vogliamo definire una parola, un oggetto, una persona a qualcuno che non  sa di cosa stiamo parlando, solitamente cominciamo a descriverla parlando delle caratteristiche, delle qualità possedute…
E se questa parola, questo oggetto, questa persona non lo si conosce poi così bene? Allora comincio a descrivere ciò che non è.
Chiunque frequenti, anche di passaggio Linkedln, si sarà imbattuto in post nei quali con fermezza si afferma: Linkedln non è Facebook, non è Twitter, non è Instangram…
Ok. Ho capito perfettamente cosa non è! Ma per capire cos’è Linkedln?
Senza entrare nel tecnico, ma parlando della mia esperienza e di quella delle persone che hanno ascoltato i miei consigli, diamo uno sguardo intanto a quali sono i risultati sul campo che si possono ottenere con Linkedln.
Linkedln è quello strumento grazie al quale ho aumentato del 40% i nuovi clienti acquisiti per mese, Linkedln è quello strumento che mi permette di avere uno zoccolo duro di appuntamenti ricorrenti, Linkedln è lo strumento che mi permette di avere una realizzazione da prospect incontrato a cliente acquisito del 70%.
Non sono un genio dell’informatica, né tantomeno uno smanettone, semplicemente una persona che avendo capito le potenzialità di questo social si impegna a sfruttarlo al massimo, sempre di più.
Tramite alcuni punti chiave ho potuto estendere questi risultati a colleghi e a gli stessi clienti.
E…. magia… anche loro stanno avendo gli stessi risultati.
Sono quattro i punti fondamentali che hanno fatto la differenza, nessuna formula magica ma un po’ di buon senso e un po’ di esperienza sul campo:

  1. Scarica l’applicazione di Linkedln! L’applicazione per Smartphone oltre ad essere più intuitiva della piattaforma internet, ha un’altra caratteristica importante, ti permette di essere sempre presente e a portata di mano. Tu presente per i tuoi clienti, i tuoi prospect, i tuoi colleghi e viceversa.
  2. Strettamente collegata al punto 1, CI DEVI ESSEREEEE! Non ti chiedere perché non ottieni risultati se entri su Linkedln una volta al mese, e per di più il tuo contatto non ha foto, non dice che fai, non dice da dove vieni e per di più non accetti contatti che non conosci. Su Linkedln devi accettare tutti! Perché? Perché non accettare un collegamento sarebbe la stessa cosa di sentire al campanello un cliente che vuole entrare e dire: No, questo non lo conosco, non lo faccio entrare. Non sai mai cosa può nascondersi dietro una richiesta di collegamento, ed in caso di contatto molesto, puoi sempre rimuoverlo.
  3. Richiedi tu il collegamento a quel settore particolare che stai monitorando, non essere timido, ricerca e poi aggiungi tutti i contatti che potrebbero essere interessati al tuo servizio, al tuo prodotto. Se non ci arrivi tu, ci arriverà qualcun altro prima di te.
  4. Il punto fondamentale, si realmente interessato a chi sta dall’altra parte della tastiera! Internet, Facebook, Linkeldn sono pieni di sedicenti professionisti pronti a risolvere ogni tuo problema, dall’onicocriptosi (unghia incarnita, ma detto in modo figo) alla fissione nucleare tramite ausilio di bucce di banane mature. Non devi essere il primo della classe, semplicemente cerca di approfondire con discrezione, tatto e reale interesse di cosa può avere bisogno quella persona che non conosci, ma che vorresti avere come cliente, collega o dipendente.

Mi raccomando, metti subito in atto questi 4 punti, se non ci arrivi tu ci arriverà qualcun altro.

E ricorda sempre: Linkeldn non è Facebook, è molto di più!

Ing. Giuseppe Arata
Consulente OSM Value